Milano, 30 maggio 2019 – Palo Alto Networks, leader globale nella cybersecurity, introduce Prisma™, una nuova piattaforma di sicurezza cloud progettata per garantire esperienze digitali più sicure ai propri clienti. Il mondo ha bisogno che la sicurezza cloud sia più semplice, più protetta e completa, e questo nuovo benchmark è pensato per trasformare il viaggio verso il cloud semplificandone l’accesso e la protezione di dati e applicazioni. Prisma si basa sulle soluzioni cloud di Palo Alto Networks e garantisce esperienze impossibili finora. Con circa 9.000 clienti enterprise, Prisma è diventato velocemente il più grande business di sicurezza cloud nel mondo.   

“Il nostro approccio ha l’obiettivo di fornire la migliore sicurezza cloud rispondendo alle esigenze specifiche di questa tecnologia. Garantiamo visibilità completa e consulenza sulle configurazioni negli ambienti cloud, per definire una protezione davvero robusta che prevenga gli attacchi cyber,” sottolinea Lee Klarich, chief product officer di Palo Alto Networks. “Con Prisma, le aziende possono connettere al cloud filiali e utenti che operano in mobilità in modo sicuro, consentendo l’utilizzo protetto di applicazioni SaaS e lo sviluppo e l’implementazione rapidi di applicazioni cloud.”

Prisma risponde alle esigenze dei clienti

Prisma permette di gestire gli accessi e di proteggere dati e applicazioni. La suite include quattro componenti principali:

  • Prisma Access[1] assicura l’accesso al cloud di filiali e utenti mobili da qualsiasi luogo, con un’architettura scalabile, cloud nativa, unendo sicurezza di classe enterprise a una rete globale scalabile. A breve sarà eseguibile su Google Cloud Platform (GCP™), estendendo l’accesso al servizio a più di 100 siti nel mondo, per un’esperienza ancora più veloce e localizzata. I clienti avranno accesso anche a un’interfaccia per la gestione cloud che consente di aggiungere in modo veloce nuovi utenti o uffici. Inoltre, Prisma Access includerà capacità progettate specificatamente per permettere ai service provider di fornire rapidamente connessione internet outbound sicura ai propri clienti.
  • Prisma Public Cloud[2] fornisce visibilità continua, sicurezza e monitoraggio della compliance su implementazioni multi-cloud. Basato su machine learning, collega i dati e valuta i rischi dell’ambiente cloud. Da oggi, i clienti possono ridurre ulteriormente la superficie di attacco già nel ciclo di sviluppo con un approccio “shift left” alla sicurezza. Grazie alla capacità di rilevare vulnerabilità e correggere configurazioni inappropriate all’interno dei modelli di infrastructure-as-code dei clienti, gli sviluppatori possono ridurre i rischi senza impattare sull’agilità.
  • Prisma SaaS[3] è un servizio di cloud access security broker (CASB) multi-cloud che permette l’adozione sicura di applicazioni SaaS. Fornisce capacità avanzate di rilevazione dei rischi, controllo adattivo degli accessi, data loss prevention, garanzia di compliance, data governance, monitoraggio del comportamento degli utenti e threat prevention avanzata. Nuove integrazioni potenzieranno l’esperienza di amministrazione di applicazioni IT autorizzate e non, con l’unione di visibilità e gestione.
  • VM-Series è la versione virtualizzata del Next-Generation Firewall di Palo Alto Networks, che può essere installato in ambienti cloud pubblici e privati, inclusi Amazon Web Services (AWS®), GCP, Microsoft Azure®, Oracle Cloud®, Alibaba Cloud® e VMware NSX®. VM-Series è migliorata anche attraverso l’automazione infrastructure-as-code per implementazione e configurazione, riducendo la complessità per i clienti.

Prisma Access, Prisma Public Cloud, Prisma SaaS e VM-Series sono già disponibili. Per ulteriori informazioni www.paloaltonetworks.com/prisma.

Palo Alto Networks

Palo Alto Networks, the leader globale nella cybersecurity, definisce il future cloud-centrico con la tecnologia che sta trasformando il modo di operare di persone e aziende. La nostra missione è di essere il partner prescelto per la sicurezza, salvaguardando le nostre vite digitali. Rispondiamo alle esigenze di protezione con innovazioni costanti che racchiudono i progressi effettuati in ambito di intelligenza artificiale, analitycs, automazione e orchestrazione. Con la fornitura di una piattaforma integrata tramite un ecosistema di partner ancora più consolidato, siamo in prima linea nella protezione di ambienti cloud, reti e dispositivi mobili di decine di migliaia di aziende. La nostra vision comprende un mondo in cui ogni giorno sia più sicuro del precedente. Per ulteriori informazioni www.paloaltonetworks.com.

Palo Alto Networks, i loghi Palo Alto Networks, Prisma, RedLock, GlobalProtect e Aperture sono trademark di Palo Alto Networks, Inc. negli Stati Uniti e nelle giurisdizioni di tutto il mondo. Tutto gli altri trademark, nomi commerciali e service mark utilizzati o citati appartengono ai loro rispettivi proprietari.

Contatti stampa:
Chiara Possenti, Sandro Buti, Angela Spiaggi
AxiCom Italia
paloaltonetworksitaly@axicom.com

 

[1] Prisma Access, previously named GlobalProtect cloud service

[2] Prisma Public Cloud, previously named RedLock

[3] Prisma SaaS comprises Aperture and GlobalProtect cloud service


Articolo

Profilo aziendale

In qualità di azienda di nuova generazione attiva nel settore della sicurezza, ci impegniamo a mantenere alta la fiducia nell'era digitale. Raggiungiamo questo obiettivo abilitando in modo sicuro tutte le applicazioni e prevenendo le violazioni informatiche per decine di centinaia di organizzazioni su scala globale.

  • 336

Articolo

CSA Consensus Assessments Initiative

CSA Consensus Assessments Initiative

  • 27

Infografica

Protezione per la forza lavoro mobile

La protezione fornita tramite cloud offre accesso sicuro, protezione e visibilità costanti alla tua forza lavoro mobile. Scopri come in questa presentazione interattiva.

  • 11

Articolo

Corporate Backgrounder

As the next-generation security company, we are committed to maintaining trust in our digital age.

  • 86

In The News

Il malware Mirai torna a far parlare di sé e a infettare dispositivi utilizzati in azienda

Torna a far parlare di sé il malware Mirai: scoperto nel 2016 e successivamente diffusosi in molteplici varianti, è stato progettato per infettare i dispositivi per l’Internet delle Cose (IoT) per poi utilizzarli come strumento per farsi strada all’interno delle altrui reti locali: ne abbiamo parlato nell’articolo I dispositivi IoT sono diventati il principale obiettivo dei criminali informatici.

  • 0

In The News

La cybersecurity non è un investimento irrecuperabile

Come misurare il valore di un investimento in sicurezza IT? Come si riflette la sua importanza sulla struttura amministrativa e sulla cultura aziendale?

  • 0