Milano, 15 novembre 2019 - Palo Alto Networks (NYSE: PANW), leader globale nella cybersecurity, ha introdotto nuove funzionalità software-defined wide area network (SD-WAN) e data loss prevention (DLP) all’interno di Prisma™ Access, la piattaforma cloud distribuita più completa di Secure Access Service Edge (SASE) che fornisce servizi di networking e sicurezza end-to-end.

L’adozione della tecnologia cloud e la crescente mobilità hanno modificato profondamente il modo in cui le infrastrutture di rete e di sicurezza vengono realizzate. Il modello SASE emergente risponde alle limitazioni delle architetture tradizionali facendo convergere networking e sicurezza nel cloud. Secondo gli analisti di Gartner, “la richiesta di capacità SASE basate su cloud da parte delle aziende, unita alla competizione e al consolidamento del mercato, ridefiniranno le architetture di rete e di sicurezza della rete, andando a modificare il panorama dell’offerta.”

"Le applicazioni sono erogate sempre più spesso in modalità cloud verso utenti che diventano più mobili, di conseguenza le aziende devono rivedere le modalità di implementazione di reti e sicurezza," spiega Lee Klarich, Chief Product Officer di Palo Alto Networks. "Per connettere e proteggere le organizzazioni ora e in futuro, riteniamo che reti e sicurezza debbano convergere verso il cloud. A differenza degli approcci tradizionali alla SD-WAN che compromettono la protezione, aggiungono complessità, e offrono prestazioni imprevedibili quando gli utenti accedono alle applicazioni cloud, Prisma Access fornisce un fabric SD-WAN semplice, sicuro e a prestazioni elevate direttamente dal cloud.”

Sono numerose le aziende che si sono già affidate a Prisma Access per i servizi di networking e sicurezza completi, inclusi VPN IPsec, VPN SSL, analisi di malware tramite cloud, sicurezza DNS e capacità di URL filtering, oltre che per la visibilità e il controllo delle applicazioni SaaS inline e l’integrazione con Prisma SaaS per la protezione basata su API, fornendo un CASB multi-modale completo.

Con l’introduzione delle nuove funzionalità SD-WAN e del servizio DLP, Palo Alto Networks potenzia la piattaforma Prisma Access e le capacità SASE:

  • Nuovo servizio Prisma Access SD-WAN: Gli approcci tradizionali alla SD-WAN possono esporre a rischi di sicurezza, assicurando prestazioni end-to-end poco affidabili e maggiore complessità di rete. Con questa soluzione, Palo Alto Networks offre un’infrastruttura SD-WAN end-to-end semplice, affidabile e sicura, con Prisma Access nel ruolo di hub SD-WAN basato su cloud e i firewall next generation che operano come appliance SD-WAN nelle filiali.
  • Nuova interfaccia di gestione basata su cloud: Gli attuali clienti di Palo Alto Networks hanno avuto la possibilità di gestire Prisma Access dalla console di management Panorama™ che consente di definire policy di sicurezza coerenti su firewall fisici e virtuali e sul cloud. Per i clienti “nati nel cloud”, Palo Alto Networks sta introducendo una nuova interfaccia basata su workflow, fornita come servizio dal cloud, per semplificare il processo di configurazione e gestione SASE.
  • Nuovi service level agreement SaaS: Le organizzazioni adottano servizi basati su cloud, quindi gli SLA sono essenziali per definire l'impegno del service provider nel garantire prestazioni, disponibilità, sicurezza e altro ancora. Prisma Access è l'unica offerta SASE cloud che garantisce le prestazioni dell'accesso ad applicazioni SaaS, estendendo uptime e SLA esistenti.
  • Nuovo servizio DLP avanzato: garantire una completa protezione e governance dei dati è una funzionalità essenziale di ogni soluzione SASE. Il nuovo servizio avanzato DLP per Prisma Access aiuta a mitigare il rischio di esfiltrazione e di non conformità dei dati rilevando, monitorando e proteggendo le informazioni sensibili. Il nuovo motore DLP supporterà inizialmente Prisma Access e Prisma SaaS, per rilevare i dati in movimento sulla rete e a riposo nel cloud storage pubblico. Il servizio sarà disponibile in futuro su tutte le soluzioni Palo Alto Networks, consentendo così una protezione dei dati coerente.

Prisma rappresenta l’offerta di cloud security più completa oggi e per il futuro fornendo visibilità senza precedenti su dati, asset e rischi nel cloud, proteggendo accessi, informazioni e applicazioni senza compromissioni e assicurando agilità e velocità alle aziende che adottano il cloud, oltre a ridurre la complessità operativa e i costi grazie a un’architettura realmente semplice. Per ulteriori informazioni www.paloaltonetworks.com/prisma.

 

Disponibilità

Prisma Access, SD-WAN, l’interfaccia di gestione cloud-based e gli SLA SaaS sono già disponibili. DLP è disponibile per una valutazione. Per maggiori dettagli https://www.paloaltonetworks.com/cloud-security/prisma-access.

 

Palo Alto Networks

Palo Alto Networks è leader globale nella cybersecurity, definisce il future cloud-centrico con la tecnologia che sta trasformando il modo di operare di persone e aziende. La nostra missione è di essere il partner prescelto per la sicurezza, salvaguardando le nostre vite digitali. Rispondiamo alle esigenze di protezione con innovazioni costanti che racchiudono i progressi effettuati in ambito di intelligenza artificiale, analytics, automazione e orchestrazione. Con la fornitura di una piattaforma integrata tramite un ecosistema di partner ancora più consolidato, siamo in prima linea nella protezione di ambienti cloud, reti e dispositivi mobili di decine di migliaia di aziende. La nostra vision definisce un mondo in cui ogni giorno sia più sicuro del precedente. Per ulteriori informazioni www.paloaltonetworks.com.

 

Palo Alto Networks, i loghi Palo Alto Networks, Prisma, sono trademark di Palo Alto Networks, Inc. negli Stati Uniti e nelle giurisdizioni di tutto il mondo. Tutto gli altri trademark, nomi commerciali e service mark utilizzati o citati appartengono ai loro rispettivi proprietari.


Mirai torna a far paura e punta l’IoT enterprise

Iricercatori di sicurezza di Unit 42 hanno scoperto una nuova variante della botnet Mirai, destinata all’IoT aziendale. Il gruppo di intelligence sulle minacce di Palo Alto Networks, è riuscito a identificare una variante rivolta a LG Supersign TV e al sistema di presentazione wireless WiPG-1000 di WePresent, entrambi utilizzati in ambito enteprise. Mirai è stato responsabile di alcuni dei più grandi attacchi DDoS mai visti, di certo i peggiori dell’ultimo decennio. Il malware sfrutta le vecchie e obsolete iterazioni di Linux che eseguono DVR TVCC, webcam, router e altri dispositivi IoT a basso costo per infettarli con un codice in grado di garantire anche ad hacker non così esperti il ​​controllo su reti di centinaia di migliaia di dispositivi.

  • 0

La cybersecurity non è un investimento irrecuperabile. I consigli di Palo Alto Networks per ottimizzare le strategie di protezione

Come misurare il valore di un investimento in sicurezza IT? Come si riflette la sua importanza sulla struttura amministrativa e sulla cultura aziendale?

  • 0

Nuova versione di Mirai prende di mira le grandi aziende

Non c’è pace per il mondo della Internet of Things. Come se non bastassero gli inciampi quotidiani riguardanti singole vulnerabilità e problemi di privacy, ora il settore IoT deve fare nuovamente i conti con attacchi massici portati con una vecchia conoscenza: Mirai.

  • 0

Protezione Palo Alto Networks per SEGA Europe

SEGA Europe, braccio distributivo del produttore di gaming interattivo SEGA Games, ha scelto la Palo Alto Networks Security Operating Platform come piattaforma standard per le sue operazioni di sicurezza.

  • 0

Palo Alto Networks e il cloud, fra agilità e sicurezza

In occasione del tradizionale Cloud Security Summit, Palo Alto Networks ha incontrato la stampa di settore. Cloud e agilità sono la chiave per le imprese.

  • 0

Palo Alto Networks, l’IA abilita la sicurezza

Palo Alto Networks ha condotto un’indagine a livello europeo, in collaborazione con YouGov, sulle percezioni degli utenti in tema di tecnologie di sicurezza IT.

  • 0